La sequoia simbolo del Chianti Montalbano Nel grande prato alberato, circondato dal viale d’accesso a Villa Bibbiani, si trova un bell’esemplare di sequoia gigante (Sequoiadendron gigante) che spicca sul tappeto erboso insieme a un pino domestico, alcuni cedri del libano e un abete del Caucaso. Non è l’unica sequoia presente nel parco di Villa Bibbiani, nel parco romantico orientale si erge anche una Sequoia sempervirens, collocata in quell’area della proprietà che costituisce la parte più importante dal punto di vista botanico dove Cosimo Ridolfi impiantava le specie rare ed esotiche.

Le sequoie, piante dal tronco alto e massiccio, provenienti dalla California, simboleggiano da sempre la forza e la possenza della natura.

Sono colossali e imponenti e per questo sono state scelte come simbolo del primo vino imbottigliato dalla cantina di Villa Bibbiani: il Chianti Montalbano DOCG. Sull’etichetta del vino è stata disegnata la foglia lanceolata della sequoia gigante con i suoi aghi a grappolo, corti e appuntiti, simili a quelli dei ginepri. La scelta delle etichette dei vini di Villa Bibbiani è stata quella di citare nell’immagine grafica le origini botaniche dei suoi giardini.